Stanno per scadere le agevolazioni fiscali per ristrutturare la piscina

piscina

2

La straordinaria misura per favorire i lavori di ristrutturazione delle case sta per scadere, c’è tempo ancora fino al 31 dicembre 2013 per usufruire della detrazione del 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 96.000 euro.

L’agevolazione è veramente interessante e difficilmente verrà prolungata nel 2014 quando è già previsto che si torni all’aliquota ordinaria di detrazione del 36% per un massimo di spesa di 46.000 euro.

La buona notizia è che fra le ristrutturazioni detraibili sono inclusi lavori sulle piscine. Se la tua piscina ha già qualche hanno, quindi, approfitta di questo vantaggio per effettuare quegli interventi che magari da tempo pensi di fare, ma rimandi sempre, come sistemare il bordo di pietra o rifare l’impianto di ricircolo dell’acqua.

Fai al più presto un controllo generale della piscina e degli impianti ed anche se qualche intervento potrebbe aspettare la prossima stagione, valuta di anticiparlo entro l’anno per usufruire di questo vantaggio fiscale ed anche per avere subito una piscina al massimo dell’efficienza.

Per usufruire dell’agevolazione ricorda solo che:

  • l’importo massimo di spesa da portare in detrazione è di 96.000 euro (46.000 dal 1/1/2014)
  • puoi detrarre il 50% della spesa (36% dal 1/1/2014)
  • devi rateizzare l’importo in 10 anni
  • il pagamento dei lavori deve avvenire mediante bonifico bancario o postale in cui risultino la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto che paga, il codice fiscale o partita iva del beneficiario del pagamento.

Ricorda che una piscina efficiente e ben tenuta porta risparmi energetici, sulla manutenzione, sia in termini economici si di fatica ed impegno personale, ed anche sul valore globale della tua casa.

I professionisti Cecconi sono a tua disposizione per fare un sopralluogo e fornirti un preventivo gratuito e senza impegno.