La ginnastica in piscina è per tutti

Acqua gym

La ginnastica in piscina (acquagym) è divertente e può essere praticata da tutti. L’acqua difatti alleggerisce il peso del corpo rendendo i movimenti più agevoli e lo sforzo fisico più sopportabile. L’acquagym, rispetto alla ginnastica in palestra, stimola maggiormente la circolazione e il senso dell’equilibrio, inoltre l’acqua fa da ammortizzatore riducendo i rischi di traumi alle articolazioni e alla colonna vertebrale.

Tutte le piscine pubbliche offrono corsi di acquagym, ma molti esercizi li puoi fare anche da solo e nella tua piscina. Eccone alcuni utili per iniziare subito il tuo programma di allenamento.

Gambe e circolazione

Cammina con passo deciso per 5/10 minuti con l’acqua ai polpacci e poi per altri 5/10 minuti con l’acqua alla vita. Dopo questa passeggiata in piscina, esegui 10 saltelli sul posto aprendo e chiudendo le gambe. Ripeti tre volte e alla fine prendi fiato con una passeggiata lenta mantenendo il busto eretto. Questi semplici esercizi allenano i muscoli delle gambe, e in parte anche gli addominali, e favoriscono la circolazione.

Braccia

Immergiti in acqua fino ad avere le spalle coperte, solleva le braccia fino a formare una T con il busto, con i palmi della mani rivolti verso l’alto porta alternativamente le mani alle spalle, facendo quanto più attrito è possibile. Esegui 10 volte per braccio e ripeti 4 volte la serie.

Addominali

Appoggiati con le braccia al bordo della piscina in un punto dove non tocchi. Solleva le gambe in avanti mantenendole distese, la schiena deve rimanere appoggiata alla parete della piscina: divarica e richiudi le gambe per 20 volte consecutive, mantieni la posizione della schiena con i muscoli addominali. Puoi fare lo stesso esercizio a ginocchia piegate.

Relax

Alla fine degli esercizi rilassa i muscoli facendo il morto, galleggia sull’acqua ad occhi chiusi per scaricare tensioni e pensieri per qualche minuto. Rimettiti in verticale lentamente per evitare capogiri.