Sport in piscina: non solo nuoto

Acquagym

Il nuoto praticato con costanza dà un grande beneficio al nostro fisico. Nel nuoto impegniamo tutto il nostro corpo: muscoli, articolazioni, cuore, polmoni, allentando tensioni, mitigando dolori articolari, migliorando la circolazione e la respirazione. Ed anche la nostra mente trae vantaggi: concentrati sui movimenti e la respirazione ci distraiamo da ogni altro pensiero.

Per chi trova però un po’ noiosa la pratica del nuoto, pur amando muoversi nell’acqua, ci sono tantissime alternative. Da diversi anni difatti vengono proposte in piscina molte delle discipline sportive praticate normalmente in palestra. E se il nuoto aiuta a conquistare e mantenere una buona condizione di salute, con le nuove discipline acquatiche fare movimento e tenersi in forma diventa anche divertente.

Vediamo insieme le più diffuse attività acquatiche da praticare in piscina: le classiche, quelle alla moda e qualche novità.

Acquagym

E’ la prima delle attività diverse dal nuoto nate per l’esercizio in piscina. Si tratta in pratica di eseguire immersi nell’acqua della piscina fino alla vita, i classici esercizi ginnici che si fanno in palestra, ma in acqua è più divertente e meno faticoso. L’acquagym è un’attività completa, ricreativa, ma anche estetica e terapeutica. E’ indicata anche durante la gravidanza e per la riabilitazione, perché grazie alla mancanza di gravità e al maggior sostegno dell’acqua rispetto all’aria, impedisce impatti violenti e traumi alle ossa e alle articolazioni.

Aqua Syncro Dance

E’ una pratica che si ispira al nuoto sincronizzato, ma a differenza di questo è adatta veramente a tutti. Non serve saper nuotare, perché la maggior parte delle coreografie si esegue con i piedi a terra e le fasi con esercizi in galleggiamento sono molto semplici. Inoltre anziché in una piscina profonda tre metri ci si muove immersi fino al petto e le figure che vengono realizzate sono le più elementari.

Acqua step

L’acqua step è nato agli inizia negli anni ’90 negli Stati Uniti ad opera di due coreografe che provarono a riprodurre in acqua gli esercizi fatti a terra con lo step. I movimenti dell’acqua step sono infatti identici a quelli dello step classico, con il vantaggio che in acqua si beneficia del massaggio dell’acqua e c’è minor rischio di traumi e infortuni alle caviglie, alle anche e alla colonna vertebrale, tipici della tradizionale attività con lo step.

Acqua aerobica

Praticare aerobica in acqua offre molti vantaggi e benefici. Il vantaggio principale è che si lavora molto, ma la fatica è notevolmente attenuata dall’acqua, in pratica i muscoli lavorano di più ma si affaticano di meno. L’obiettivo di questa di attività è quello di stimolare la funzione cardiovascolare e di aumentare la resistenza muscolare, l’equilibrio, la forza e la flessibilità del corpo.

Acqua spinning

E’ l’ultima novità nelle attività del fitness acquatico, praticamente è la cyclette tradizionale in acqua. L’acqua bike unisce i vantaggi della cyclette a quelli del pedalare in piscina. Permette la pedalata in entrambe le direzioni, fattore importante nelle terapie riabilitative, ed è dotata di diversi livelli di resistenza per regolare l’allenamento.

Con tutta questa varietà di esercizi non abbiamo più scuse: costume in borsa e via!