Piscina in giardino: istruzioni per l’uso

piscina in giardino

piscina in giardino

Vuoi dare un tocco di classe e creare un nuovo spazio d’intrattenimento nel tuo giardino in vista della prossima estate? Una piscina è la risposta che stavi cercando: una soluzione dal forte impatto estetico, in grado di aumentare il valore della tua casa e assicurare a te e ai tuoi cari un’estate all’insegna del relax e del divertimento.
Realizzare una piscina in giardino è più facile di quanto pensi: basta chiarirsi le idee sul tipo di piscina più adatto al proprio spazio e non perdersi nella burocrazia delle autorizzazioni.

Scelta del modello

In base alle dimensioni e alle caratteristiche del tuo giardino, puoi scegliere se installare una piscina interrata oppure una piscina fuori terra: nel primo caso, dovrai mettere in conto i lavori edilizi di scavo e messa in opera dell’impianto; nel secondo caso, dovrai identificare un’area del tuo giardino che sia in piano e liberare il terreno da fiori e piante per permettere l’installazione della struttura.

Permessi per la costruzione

Se scegli di installare una piscina interrata, è bene muoversi per tempo con la richiesta di autorizzazione dei lavori:  i tempi di realizzazione sono brevi, l’importante è non farsi trovare impreparati sul fronte burocratico.
A seconda delle dimensioni e del tipo di …, le pratiche che gli enti locali possono richiedere sono tre:

  • l’autorizzazione edilizia: è il permesso a realizzare la piscina, coinvolge sia il committente che il costruttore e iniziare i lavori senza, può portare a conseguenze penali per entrambi.
  • la Dichiarazione di Inizio Attività (DIA): è la domanda da compilare se la piscina è pertinenziale all’edificio principale e non supera il 20% del suo volume. Questo tipo di autorizzazione funziona secondo il principio del silenzio assenso: se entro 30 non arriva nessuna comunicazione dal Comune, a partire dal trentunesimo giorno è possibile procedere con in lavori.
  • il permesso di costruire: è la domanda da compilare se la piscina ha un volume superiore al 20% dell’immobile di pertinenza o se la zona su cui si intende costruire risulta vincolata da norme paesaggistiche e ambientali. Questo tipo di autorizzazione funziona in maniera inversa rispetto alla precedente: il silenzio del Comune corrisponde al rifiuto dell’autorizzazione a procedere.

Chiedi consiglio all’esperto

Se hai deciso di realizzare una piscina interrata nel tuo giardino, scegli di farti aiutare un professionista esperto: risparmierai tempo con la sicurezza di un servizio professionale e accurato.
Il team Cecconi, con quasi 20 anni di esperienza nel mondo giardini, è pronto a consigliarti e seguirti in tutte le fasi di realizzazione della tua piscina: mettici alla prova e non te ne pentirai!