Spa in casa: qual è il luogo migliore?

spa in casa

spa in casa

Prendersi cura di sé è una tradizione secolare: un appuntamento fisso della routine degli antichi Romani erano, ad esempio, le fonti termali. Non è un caso che l’acronimo Spa, tanto in voga negli ultimi anni, derivi appunto dal latino salus per aquam, che significa salute attraverso l’acqua.
Oggi esistono tantissimi centri benessere e spa, proprio perché il bisogno di rilassarsi e prendersi una pausa dal tran-tran quotidiano è sempre più forte.  Ma quanto sarebbe più comodo e rilassante portare la spa dentro casa? Il modo c’è ed è più facile di quanto pensi.

Il benessere in casa: la Spa indoor

Negli spazi interni di casa è il bagno il luogo migliore da essere trasformato in una piccola oasi di relax, ma non l’unico possibile: l’importante è tener conto che il peso complessivo della spa – l’impianto vuoto, l’acqua e gli occupanti – rientri nei limiti previsti dalla normativa,  che la pavimentazione dello spazio prescelto sia resistente all’acqua e che ci sia un’adeguata ventilazione della stanza.

Uno dei vantaggi principali di una soluzione indoor è sicuramente l’assenza dei problemi meteo: la stagione autunno/inverno è sfruttabile senza doversi preoccuparsi delle condizioni climatiche esterne e se la scelta ricade su una stanza luminosa, è possibile sfruttarla come giardino d’inverno da cui godere della vista del paesaggio esterno.

Il benessere in casa: la Spa outdoor

Se la tua casa è immersa nel verde, in base alle caratteristiche e agli spazi a disposizione nel tuo giardino, puoi scegliere di creare uno spazio benessere esterno.

In questo caso è ancora più importante considerare che la superficie di appoggio sia piana, stabile e solida, che la fornitura di acqua ed elettricità sia facile e immediata e che la pavimentazione sia resistente all’acqua oltre che agli agenti chimici ed atmosferici. La scelta della posizione in esterna deve essere dettata da criteri di visibilità e protezione: l’angolo relax dovrà godere di una bella vista e al contempo dovrà essere protetto dai venti. La variabile meteorologica influirà in maniera significativa sull’utilizzo della Spa nel corso dell’anno: per questo si consiglia di scegliere una soluzione outdoor solo se l’habitat climatico lo consente.

Le tipologie del benessere

Che sia indoor o outdoor, il benessere in casa può assumere forme diverse e tutte molto rilassanti:

  • Idromassaggio: i principi dell’idroterapia e della massoterapia entrano in azione favorendo il drenaggio dei liquidi e stimolando la circolazione sanguigna;
  • Sauna: dalla versione classica alla versione finlandese, dalla biosauna a quella ad infrarossi, esalta tutti i benefici di un bagno di calore secco che può raggiungere i 90°;
  • Bagno turco: con tassi in alcuni casi molto elevati di umidità, mette in atto tutti benefici del vapore;
  • Doccia emozionale:  luci, essenze, acqua e vapore insieme creano un’atmosfera coinvolgente ed emozionante.

Indipendentemente dalla tua scelta, affidati all’esperienza del team Cecconi: da sempre la nostra azienda cura con grande attenzione l’area benessere, offrendo una vasta gamma di prodotti di alta qualità. Contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno.