Come si costruisce una piscina interrata

10-foto

Le nuove piscine prefabbricate a pannelli autoportanti in acciaio consentono di istallare una struttura in tempi veramente rapidi e senza grandi lavori edili. Le tecniche di costruzione all’avanguardia e i materiali di prima scelta, assicurano, poi, una grande resistenza all’usura e un risultato di grande impatto estetico.

Le fasi di costruzione di una piscina prefabbricata

Fase preliminare

In questa fase si predispongono tutti gli elementi che servono a dare vita alla futura struttura, si sceglie quindi la posizione, le dimensioni e la forma dell’impianto, si traccia il perimetro e si effettua lo scavo. Dopodiché si ricopre il fondo con una platea in calcestruzzo armato dello spessore minimo di 10 centimetri che sarà la base su cui sorgerà la piscina.

Istallazione della struttura

Si procede posizionando i pannelli in acciaio e i relativi contrafforti, che servono da sostegno. Grazie alla struttura autoportante l’istallazione è facile e veloce e non richiede alcuna saldatura. Le componenti dell’impianto vengono imbullonate e fissate tra loro, infine si costruisce un cordolo esterno in cemento che ha la funzione di bloccare i contrafforti. A completamento, i pannelli vengono rivestiti con una parete in vetroresina armata che serve a renderli lisci e a isolarli dal terreno.

Impianto di filtrazione e accessori

La fase di istallazione dell’impianto di filtrazione e delle relative tubazioni è il momento più delicato di tutto il lavoro. E’ in gioco, infatti, la corretta depurazione dell’acqua e il buono stato dell’impianto.

Contemporaneamente alle componenti idrauliche, vengono posizionati anche alcuni accessori come skimmer o canalina perimetrale, a seconda del modello di circolazione scelto, e fari.

Completamento della struttura e rifiniture

La costruzione si conclude inserendo i lastrini di calcestruzzo attorno al perimetro, che hanno la funzione di rinforzare ulteriormente i pannelli e di sostenere la pavimentazione. A questo punto, si procede con il rinterro e la costruzione del massetto perimetrale.

Infine, si passa alle rifiniture e ai rivestimenti, il pvc interno, il solarium e il bordo vasca ed eventuali altri accessori quali trampolino, scalette per la risalita e docce solari. Ora la piscina è finalmente pronta per essere riempita!